Articoli

Un gesto di solidarietà, un ponte tra Italia e Mozambico, con la generosa donazione che i genitori della classe IC Primaria hanno voluto destinare in favore della nostra missione in Africa. 

Uno spirito condiviso anche dai più piccoli: quest’anno, come di consueto, i bambini della scuola Primaria, sotto la guida dei loro insegnanti, hanno potuto portare avanti il progetto Mozambico grazie ai loro piccoli risparmi.  

Con questi, infatti, hanno contribuito a sostenere la manutenzione dei pozzi per garantire l’acqua potabile nei villaggi, nelle scuole, nel convento dove vivono le Suore e nei Lars, ovvero gli alloggi dove le ragazze adolescenti risiedono e studiano e nei quali possono imparare e svolgere molteplici attività. 
A voi tutti va il nostro più vivo e sincero ringraziamento!

Un progetto nato quasi per caso che ha visto, in occasione del Santo Natale, la classe KB consegnare dei doni alla ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Negli anni passati, infatti, in occasione delle feste di compleanno degli alunni della classe, una quota del fondo cassa veniva impiegata per il regalo del festeggiato.

Quest’anno, invece, i genitori hanno deciso di destinare tale somma al riassortimento della ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, comprando dei doni per i bimbi degenti.

Ogni mamma, quindi, aiutata nella scelta dal proprio bambino, ha acquistato dei giocattoli e, il 18 dicembre, tutto è stato portato a destinazione.

Per ringraziare la classe dei giochi ricevuti la direttrice della ludoteca ha voluto consegnare un angelo, realizzato dai piccoli pazienti, e affidato, in seguito, alla Principal.

Una donazione spontanea e a misura di bambino, che ha riscosso molto entusiasmo e che sicuramente verrà portata avanti nel tempo.

Dal ballo al canto, dalla magia di una sola voce al calore avvolgente di un intero coro: tutto questo è stato il Concerto di Natale della Middle School che quest’anno, nonostante l’impossibilità di gustarlo dal vivo, ha saputo rendere, anche nella sua versione online, l’atmosfera tipica di questo periodo.

Coordinato dalla Prof.ssa Tiziana De Santis, ha giocato su sfumature classiche e contemporanee, strizzando l’occhio, grazie al Prof. Mauro Moscetti, a ritmi moderni ed etnici.
Infine le parole della Principal Monica Terra che ha ringraziato tutto lo staff, parlando di un Natale, questo, sì più silenzioso, ma che vedrà sempre, in sottofondo, il battito dei nostri cuori. 


Guarda il video del Concerto di Natale – Middle School:

Il Concerto di Natale (Infanzia e Primaria) quest’anno è stato ancora più speciale. Nonostante la distanza, tutto il calore della grande famiglia Marymount e lo spirito, che da sempre condividiamo, si è espresso in un grande spettacolo di gioia, speranza ed amore che ci ha fatto riscoprire ancora più vicini!

Canzoni natalizie, balli, riflessioni, piccole luci scintillanti che hanno preso vita, grazie ai nostri studenti, negli ambienti interni ed esterni della nostra scuola. Un’atmosfera magica che, con i più sentiti Auguri, vogliamo vivere con tutti voi.

Guarda il video del Concerto di Natale – Infanzia e Primaria:

Un premio per designer in erba quello del DprizeKids “Disegnami una mascherina”, dove la nostra studentessa Maria Sole De Ambrogio – attualmente in classe VC – si è distinta, risultando vincitrice del riconoscimento per le classi IV ed aggiudicandosi, a nome del nostro Istituto, un’opera dell’artista Corrado Bonomi.

DprizeKids è un’iniziativa a premi che ha coinvolto le scuole dell’infanzia e le scuole primarie, invitate a realizzare un disegno sul tema della mascherina. I bambini hanno potuto così esprimersi sull’argomento,  proponendo progetti brillanti con i quali hanno partecipato a nome della loro intera scuola. Perché “il disegno di un bambino è un progetto di futuro”.

Per approfondire: https://www.dprize.it/

Il video della premiazione:

È nata la bacheca dell’arte! Uno spazio espositivo virtuale, dove sono raccolti alcuni dei lavori realizzati dai nostri studenti della scuola secondaria di secondo grado durante le lezioni con la Prof.ssa Carla Lanzi. 

Una colorata galleria, aggiornata nel corso dell’anno scolastico, che presto sarà disponibile anche sul sito del nostro Istituto.

Uno sguardo sognante sul mondo della creatività e dell’immaginazione, per un tour che prevede quattro percorsi ben distinti: “linee”, “acquarellando”, “ombra e luce”, “miniature”.

Per accedere al portale e visualizzare i disegni:

https://sites.google.com/marymount.it/arte

Raccolgo la #lattuga dall’orto e la porto a casa per la cena!

#bambini sperimentano il concetto di #ecosistema partecipando in maniera attiva e diretta alla crescita di #piante che poi raccolgono e gustano in compagnia.
L’attività di raccolta consente l’esercizio della motricità fine unitamente al senso di cura verso forme di vita diverse da quelle umane. Pensiero, linguaggio, movimento, relazione e affettività partecipano simultaneamente in un’unica esperienza, eppure mescolandosi in ciascuno di noi in modi, tempi e intensità diversi.

@lidiatavani
#educareinnatura#educazioneallaperto

Nonostante la situazione di emergenza sanitaria, a scuola continuiamo il nostro impegno per l’ambiente con il laboratorio orto e alimentazione.
Facciamo esperienza dell’ #orto per conoscere il ciclo vitale delle #piante in un’ottica di #ecosistema. Questo significa esplorare forme di vita diverse da quelle umane e costruire insieme forme di relazione fondate sul senso di cura.

Mettere il semino nella culletta, aspettare che cresca, seguirlo nella sua crescita preoccupandoci di offrire ogni cura indispensabile, raccogliere la pianta al momento giusto e infine gustarla tutti insieme! Che meraviglia!!

@lidiatavani
#educareinnatura#educazioneallaperto

E fù così che, pure gli alberi del nostro giardino ebbero la loro maschera. Gli alunni e le alunne della scuola secondaria sanno grazie al Knitting che si inizia per finire. E il Covid finirà. Nel frattempo noi facciamo finire i nostri gomitoli di lana per mascherare i nostri alberi secolari, per non farli sentire soli, per coinvolgerli in questo carnevale anticipato.

Ogni punto un verso, una Potenza, un verbo, una nota.
Ogni punto una spiegazione.
E sempre più saggi, e sempre più attenti e sempre, nonostante le distanze, sempre più uniti.

A seguito di un percorso di formazione intrapreso dalla maestra Paola, il Kindergarten e già alcune classi della primaria, hanno avuto la possibilità di sperimentare il mondo dei Six Bricks. Grazie ad attività brevi e super divertenti con un set LEGO® DUPLO® in sei colori i bambini hanno la possibilità di esercitare la memoria, i movimenti e la coordinazione, la creatività e tanto altro. 

Quando i bambini sono coinvolti in sfide “di gioco” sono chiamati a mettere in campo abilità di base senza neanche rendersene conto. 

Essi lavorano sul linguaggio (in italiano e in inglese) quando sono chiamati a descrivere i loro manufatti o a compiere azioni con i sei mattoncini ascoltando una storia. 

Allenano la loro capacità di problem solving dal momento che devono ricordare i passaggi assegnati nella sfida o rispondere alla stessa con soluzioni creative. 

Rispettano i compagni aspettando il loro turno di parola, imparano dai compagni stessi ed hanno cura dei materiali, ognuno riceve all’inizio della lezione i suoi 6 mattoncini che al termine vengono adeguatamente disinfettati. 

La cosa più bella di questo percorso è sapere che LEGO® abbia sviluppato questa idea per situazioni di disagio dove i bambini non hanno nulla, far riflettere i bambini su quanto ogni volta noi  riusciamo a fare usando solo 6 mattoncini ha un grande valore educativo.

Si occupa della diffusione di questo metodo Care for Education, un’organizzazione no profit partner di LEGO® Foundation che si trova in Africa. 

Roald Dahl diceva la vita è più divertente se si gioca, e se giocando impariamo e cresciamo ancor meglio!