Articoli

Oggi, 7 febbraio, si celebra la Giornata mondiale contro il bullismo e il cyberbullismo, volta a informare e sensibilizzare sul fenomeno, per la quale il nostro Istituto ha organizzato diverse iniziative.

In questa occasione, ad esempio, tutte le classi della scuola primaria hanno preso parte a “Ties That Bond”, recandosi a scuola con una cravatta come simbolo di unione contro il bullismo, guidate dal corpo docente in varie attività con momenti di dialogo e confronto.

Anche quelle della scuola di primo e secondo grado, dalle medie al liceo, hanno preso parte all’Anti-bullying Day, data che coincide, inoltre, con il Safer Internet Day: un appuntamento internazionale sui rischi che comporta l’uso di internet, istituito nel 2004 dall’Unione europea.

In particolare la Giornata Mondiale della Sicurezza in Rete è finalizzata a stimolare la riflessione non solo sull’uso consapevole degli strumenti digitali, ma anche e soprattutto sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella costruzione di un web sicuro e positivo.

Eventi, questi, che seguono la giornata dei calzini spaiati (tenutasi il 3 febbraio), nata per promuovere l’importanza dell’inclusione e che, in linea con i principi del nostro Istituto e, in particolare, con il Goal di quest’anno “To create unity through diversity”, ha visto gli studenti indossare, come gesto simbolico, calzini di diverso colore.

Continua, come sempre, l’impegno del nostro Istituto per sensibilizzare studenti, staff e famiglie sui temi connessi all’abuso di videoterminali e bullismo.

Fenomeni, questi, che non si possono ignorare, soprattutto alla luce dei recenti casi di cronaca le cui vittime, spesso, sono minori coinvolti in adescamenti sui social e sul web e dove anche il bullismo supera, ormai, i confini fisici dell’aula per diffondersi nella rete che diventa, così, la principale cassa di risonanza.

Nella prospettiva, dunque, di informare su un uso corretto e consapevole di questi strumenti, conoscendone i possibili rischi, anche quest’anno, come già fatto in precedenza, l’equipe composta dal Prof. Marco Forner, psicologo dirigente dell’azienda sanitaria Roma1, psicoterapeuta e membro della Commissione Anti-Bullismo del nostro Istituto, e dalla Dott.ssa Catia Lelli – che hanno maturato un’esperienza ventennale nella prevenzione in ambito scolastico e collaborano con noi, con gran successo, da molti anni – terrà un corso su questi fenomeni (e i potenziali pericoli a questi legati) con i ragazzi di prima e seconda media.

Il percorso, iniziato giovedì 18 marzo, proseguirà secondo il seguente calendario:

Mercoledì 31 marzo e 12 maggio:

·       Ore 8.00 II Sec. B

·       Ore 8.50 II Sec. C

·       Ore 9.40 II Sec. A

Giovedì 6 maggio:

·       Ore 10.50 I Sec. A

·       Ore 11.40 I Sec. B

·       Ore 12.30 I Sec. C