Articoli

Pura tecnologia d’avanguardia presso l’Istituto Marymount. Da gennaio 2021 ha inizio il progetto di ampliamento delle misure di sicurezza che hanno portato, grazie all’investimento dell’Istituto stesso e alla collaborazione di alcune Famiglie con diverse donazioni private e collettive, all’istallazione di purificatori/sanificatori d’aria all’interno di tutte le classi di Via Nomentana e ben presto presso tutte le aule di Via Livorno.

Il prodotto è il BEYOND GUARDIAN AIR con tecnologia “Active Pure“, riconosciuta dal Ministero della Salute come  sistema purificante e sanificante dell’aria.
Un ulteriore mattoncino che l’Istituto ha posto alla lotta contro il covid, ma soprattutto ad una visione ben più ampia del concetto di salute e sicurezza ambientale.

Purificare l’aria è stato l’obiettivo primario per rendere tutte le aule salubri e prive di batteri, polveri sottili, pollini, virus e agenti patogeni vari.

Abbiamo imparato, dopo più di un anno di pandemia mondiale, che uno dei cardini per la sicurezza è la prevenzione e la limitazione del rischio.
Sempre con lo spirito di innovazione e al passo con la tecnologia l’Istituto insieme alla comunità tutta di alunni, genitori e staff porta avanti l’obiettivo primario dall’inizio della pandemia, cioè fare Scuola e farlo in sicurezza

Si è tenuto mercoledì 29 aprile, per gli alunni della III media e del Liceo, la conferenza streaming “Principio di legalità in materia penale” con il Prof. Avv. Federico Bona Galvagno, magistrato ordinario, già Docente stabile di diritto europeo alla S.S.P. A. della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Consigliere giuridico e Capo Ufficio legislativo presso il Dipartimento delle politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, attualmente con funzioni di Magistrato Giudicante Penale presso il Tribunale di Roma.

Partendo dalle origini del codice penale italiano, il Dottor Federico Bona Galvagno ha delineato le caratteristiche del nostro ordinamento penale, stimolando, anche attraverso la narrazione della propria esperienza professionale, la curiosità nei ragazzi per una materia difficile e complessa.

Come di consueto, negli appuntamenti che affiancano la didattica a distanza, è stato lasciato ampio spazio alle domande e alle curiosità degli studenti che hanno partecipato all’evento via web.

Si sono svolti giovedì 23 aprile e venerdì 24 i due incontri per gli alunni delle classi terze dell’High School, rispettivamente delle sezioni A e B, con la scrittrice Carla Maria Russo. 

Focus dei due eventi streaming è stato il commento del Canto X dell’Inferno della Divina Commedia, grazie a cui è stato possibile sviscerare alcune delle tematiche e delle simbologie affrontate dal sommo poeta.

Carla Maria Russo: nata a Campobasso ma residente da molti anni a Milano, dove ha frequentato il liceo classico, e si è laureata in Lettere Moderne. È appassionata di ricerca storica. 
Per Piemme ha pubblicato La sposa normanna (2005), Il Cavaliere del Giglio (2008) , L’amante del Doge (2008), Lola nascerà a diciott’anni (2010), La regina irriverente (2012), La bastarda degli Sforza (2015) e I giorni dell’amore e della guerra (2016), questi ultimi dedicati alla figura di Caterina Sforza. Nel 2017, sempre per Piemme, esce Le nemiche, con protagoniste Isabella d’Este e Lucrezia Borgia, mentre nel 2018 L’acquaiola.

Per approfondire: http://www.carlamariarusso.com/