Si può mettere il mondo in una scatola? Certo che sì, se è quello che conosciamo o impariamo a conoscere. Il laboratorio creativo dell’artista María Ángeles Vila Tortosa è come una “magic box”, nella quale gli studenti imparano a creare e ad avvicinarsi, gradualmente, a differenti tecniche artistiche.

Quest’anno l’iniziativa si è incentrata sull’antica Roma e ha coinvolto, in un primo momento, le I e le II (da gennaio 2018 le III, le IV e le V), grazie anche al prezioso coordinamento dell’insegnante d’arte Annamaria Mancini, per poi concludersi, per queste classi, con un’esposizione dei lavori allestita nel nostro Istituto.

La nascita di Roma, i Fori Imperiali, il Colosseo sono stati alcuni degli elementi che, attraverso degli “album, libri speciali” – tridimensionali, colorati e interattivi – hanno portato i bambini a interessarsi ancor di più alla storia della Roma antica e ai suoi monumenti, invogliandoli a visitarli di persona.

Scatole abitate, dunque… scatole viventi, caratteristiche dell’iter e della formazione dell’artista María Ángeles Vila Tortosa che, da sempre, segue nelle sue opere un’importante ricerca, legata alle emozioni e alla memoria, che oggi traspone con efficacia sul piano didattico.

Disegno, sperimentazione con diversi materiali, incisioni (timbri) e collage rappresentano, dunque, solo alcune delle modalità espressive con cui gli studenti sono stati chiamati a confrontarsi, traendo nuove conoscenze e cimentandosi in sfide sempre più avvincenti!