Si terrà dal 27 al 30 ottobre in Spagna, a Marbella, la School Football World Cup 2022, un importante appuntamento sportivo al quale parteciperanno 48 squadre per ogni categoria, che si sfideranno per aggiudicarsi la vittoria.

Anche il nostro istituto prenderà parte alla manifestazione, gareggiando con una rappresentanza di ragazzi e ragazze delle classi II e III della scuola media, coordinata dal Professor Mauro Moscetti, che si è contraddistinta nella corsa campestre.

La città di Marbella si trasformerà, così, nella capitale del calcio giovanile e il torneo sarà anche occasione, attraverso lo sport, per affrontare i temi legati all’ambiente e alla sostenibilità, alla formazione delle generazioni di oggi e di domani.

Per approfondire l’organizzazione e i temi legati all’evento vi invitiamo a visitare il sito:

 https://betouco.com/school-football-world-cup/  

Incontrarsi, nuovamente, dopo la pausa estiva, per rinnovare lo spirito e l’entusiasmo dell’inizio di un nuovo anno scolastico, avendo nel cuore intendimenti sinceri e nuove sfide e avventure da portare a termine “con” e “per” i nostri studenti.

Con questi sentimenti i membri del corpo docente e dello staff, nei giorni scorsi, si sono ritrovati in palestra per celebrare, grazie al Prof. Arturo Melillo, Religion Teacher & Campus Ministry, un sentito ritiro spirituale – che ha visto la partecipazione di Padre Enzo Tacca – riflettendo insieme, consapevolmente, sul cammino dei prossimi mesi.

(Tratto dalla preghiera di inizio anno):
“Perché in questo tempo abbiamo la grande opportunità di riscoprire la forza di collaborare, facendo ognuno la nostra parte, perché si arriva prima, si arriva più lontano, si arriva meglio…”

L’appuntamento ha costituito inoltre l’occasione per condividere il “Goal of the Year” del nostro Network di Scuole che, per quest’anno, si sintetizza nell’espressione: “Creare unità nella diversità”.

Questo obiettivo, che ci accompagnerà nell’a.s. 2022/2023, è stato reso visivamente da un logo che, senza dimenticare il passato, si proietta con slancio verso il futuro: una coloratissima impronta digitale poiché…

Ogni riga ha una propria forma e unicità per questo le abbiamo colorate diversamente, ma solo unite hanno un senso e una funzione. Questo siamo noi: ognuno unico e diverso. Uniti, però, faremo la differenza.

A tutti, quindi, buon inizio!

Venerdì 3 dicembre 2021 l’Istituto Marymount ha avuto il piacere di ospitare il Sig.Edoardo Giuntoli, direttore del Sofitel Hotel di Villa Borghese, per una lezione speciale dedicata agli studenti della 2C.

Il nostro ospite ci ha fatto esplorare il mondo degli hotel di lusso e la professione del Direttore e della sua squadra. 

La lezione è partita da molto lontano. Il Sig.Giuntoli, infatti, ha “agganciato” l’attenzione dei giovanissimi allievi richiamando notizie e curiosità storiche.

Ed è stato davvero molto affascinante scoprire come le strutture alberghiere già esistessero nell’antica Grecia, e precisamente ad Olimpia nel 700 a.C. per ospitare gli atleti che partecipavano ai Giochi olimpici.

Successivamente, lungo le Vie consolari romane, cominciarono a diffondersi dei veri e propri alberghi per soddisfare le esigenze di sosta e riposo di chi le percorreva per lunghi e pericolosi viaggi, per lo più dovuti alla propria attività di commercio.

Tornando ai giorni nostri, la narrazione del Sig. Giuntoli è proseguita con un taglio geografico, potendo contare sulla sua personale esperienza professionale, che lo ha condotto nei più disparati luoghi ed a contatto con persone e culture sempre diverse tra loro. 

A questo punto, tutti i presenti, ed in particolare i nostri studenti, hanno potuto approfittare di una testimonianza diretta dei temi della diversità quale arricchimento e del lavoro di squadra per il raggiungimento degli obiettivi più ardui. Principi e tematiche oltremodo attuali e che ogni singolo giorno cerchiamo di imprimere nei nostri studenti con ogni risorsa disponibile, prime fra tutte le lezioni di Enrichment.

In piena sintonia con i valori dell’Istituto Marymount, l’invito del Sig.Giuntoli è stato quello di cercare sempre persone diverse da noi, perché saranno proprio queste ad arricchirci sotto ogni aspetto e ad innescare e sostenere la nostra crescita, umana e professionale. Il lavoro di squadra, poi, è cruciale, soprattutto in una professione come la sua.

Per visualizzare tali concetti, ai bambini è stato proposto un video in cui l’intera squadra del nostro ospite, le figure professionali che affiancano un Direttore per il successo di un hotel, si è presentata spiegando come ogni singolo contributo sia fondamentale nel determinare il successo auspicato e condiviso tra tutti.

In quest’ultimo incontro del 2021, a distanza di quattro anni dal primo da me organizzato, ho definitivamente percepito la consapevolezza di vivere un momento importante. 

I nostri studenti stanno via via assorbendo esperienze extracurriculari che, altrimenti, rimarrebbero mere astrattezze ancora per molti anni. Di tanto, peraltro, ne ho diretta contezza quando i miei alunni, prima e dopo di ogni incontro, pongono domande, riflessioni e deduzioni che fino ad ora non avevo mai riscontrato in bambini della loro età.

Marina Pace 

  

Lunedì 13 dicembre ore 12:30 presso il padiglione di arte ci sarà la Commemorazione con piantumazione di un Ulivo per la Prof.ssa Fiamma Murari.
Avranno accesso i primi 50 prenotati per motivi di sicurezza anti-covid.

Di seguito il link per prenotarsi:

https://www.eventbrite.it/e/commemorazione-con-piantumazione-di-un-ulivo-per-la-profssa-fiamma-murari-tickets-225216066317

  
La Direzione

REGISTRATI ORA

Marymount High School Via Livorno 91
Open Day Liceo Classico e Scientifico Bilingue Sabato 27 novembre
La scuola sarà aperta dalle 9:30 alle 12:30



E’ possibile prenotare uno slot orario per la visita: 9:30-10:15 10:30-11:15 11:30-12:15

Clicca qui per prenotarti

All’ingresso sarà misurata la temperatura e gli adulti dovranno esibire il green-pass (obbligatorio).

ESEMPIO ORARIO TRIENNIO

ESEMPIO ORARIO BIENNIO
MATERIE BIENNIO
MATERIE TRIENNIO

REGISTRATI ORA

Cosa fa un imprenditore o un’imprenditrice? Cosa si impara in una scuola per grandi? Come posso raggiungere i miei obiettivi? È meglio lavorare da soli o in squadra? E come si costituisce una squadra di lavoro? Queste ed altre domande sono state al centro di una lezione diversa in cui un genitore, “insegnante per un giorno”, ha raccontato la sua esperienza professionale ai bambini della 1C della scuola Primaria.

Il Dott. Baglietto, papà di un’alunna di 1C, ha inaugurato una serie di incontri organizzati nell’ambito del progetto “Enrichment Programme”.

Si tratta di progetti finalizzati ad arricchire l’offerta formativa con esperienze extracurricolari dal forte impatto sugli studenti, per aiutarli ad affrontare gli argomenti e le problematiche più attuali consentendogli di aprirsi a nuovi orizzonti altrimenti inesplorati. Durante queste lezioni speciali, gli studenti, precedentemente esposti gradualmente dall’insegnante all’argomento trattato, pongono domande, esprimono opinioni e manifestano interesse e coinvolgimento. Grazie alla presenza dell’insegnante/genitore, gli studenti avranno il vantaggio di apprendere cose nuove da soggetti conosciuti e cari, esaltando al massimo il loro interesse, la loro attenzione e la loro capacità di assorbimento ed apprendimento. Ciò affinché gli stimoli trasmessi germoglino nelle loro giovani menti, in modo che ciascuno possa sviluppare il proprio talento.

L’Enrichment Programme, infatti, si sviluppa attraverso tre tipi di attività. La Type1 Activity è di tipo esplorativo, in questa fase gli studenti vengono esposti a tematiche nuove ed inesplorate; la Type2 Activity prevede lo sviluppo dell’argomento teorico in un prodotto pratico; l’obiettivo è spingere quanto più possibile gli studenti verso la Type3 Activity in cui il singolo studente dimostra una propria volontà di approfondire l’argomento trattato in maniera autonoma.

Ma c’è altro: L’Enrichment Programme, attraverso il coinvolgimento dei genitori, rafforza ancora di più la collaborazione ed il supporto reciproco scuola/famiglia, accompagnando insieme i bambini in un unico percorso di crescita formativo e personale.

Per i bambini di 1C siamo solo all’inizio di un percorso: per i mesi futuri, infatti, sono già state organizzate altre lezioni tenute da genitori.

In aggiunta, dal mese di ottobre il gruppo classe sta sperimentando una nuova tipologia di Enrichment Programme in cui gli esperti sono proprio i bambini. Ogni settimana uno studente organizza una lezione per il resto della classe su un argomento che sceglie partendo da stimoli ricevuti a scuola, a casa, oppure parlando dello sport che preferisce o di un’attività che pratica. Sia nell’esposizione dell’argomento, sia nella scelta del materiale a supporto che nella gestione delle domande da parte dei compagni, lo studente “esperto” si muove in totale autonomia. Abbiamo deciso insieme di chiamare questo momento “L’angolo dell’esperto” e di documentare le lezioni dei bambini in un sito Internet di classe. Da questo è nato quindi il sito internet di 1C in modo da dare anche ai genitori la possibilità di “assistere”, attraverso le foto, ai progetti di arricchimento creati dai propri figli.

“Vorrei che oggi fosse già domani” è la frase pronunciata da una bambina della classe il giorno prima della lezione del Dott. Baglietto, ad indicare l’attesa ed il coinvolgimento per tale evento. Allo stesso modo tutti noi non vediamo l’ora che sia già domani per vedere nei nostri bambini ed in noi stessi i frutti di tali esperienze di arricchimento.

Marina Pace 1C Primaria


Lo spazio esterno della scuola è sempre stato al centro della riflessione pedagogica del nostro Istituto e, negli anni, diversi sono stati i progetti per riqualificare tali aree rendendole più funzionali per lo studio e l’apprendimento. 

In questo periodo di emergenza sanitaria il giardino di scuola è diventato più che mai nostro alleato nel poter ripensare la didattica nella sicurezza delle nuove norme anti-contagio, mantenendo alta la qualità del nostro percorso formativo. Ai lavori dei progetti degli ultimi anni (come ad esempio i padiglioni, l’area orto, l’area archeologica e i laboratori all’aperto) è stata data continuità con la realizzazione di una nuova aula all’aperto, l’implementazione delle aree circolari già esistenti e l’attivazione di un percorso di facilitazione alla didattica all’aperto.

All’Istituto Marymount adottiamo i principi fondanti dell’outdoor education, secondo cui fare didattica all’aperto significa non soltanto andare all’aperto, ma innanzitutto essere all’aperto, ossia esplorare l’ambiente circostante e stabilire con esso una relazione comunicativa attraverso cui attivare processi di apprendimento. Il nostro giardino è diventato esso stesso “aula” ma anche “libro”, ossia strumento e oggetto di conoscenza al tempo stesso. 

Se è vero, infatti, che nell’ambiente naturale troviamo le nozioni fondamentali del sapere umano in forma grezza e non organizzata, è altrettanto vero che proprio in tale molteplicità di significati pluriformi si inserisce l’azione didattica ed educativa dell’insegnante. Egli organizza il contesto d’apprendimento affinché ogni studente e ogni studentessa possa riscoprire tali nozioni fondamentali e riorganizzarle in base al proprio vissuto, ai propri interessi, le proprie abilità, i propri sogni. L’organizzazione dei significati segue, cioè, un senso fortemente legato alla propria esistenza, alla propria realtà sociale e storica. I saperi, essendo costruiti e non semplicemente appresi, diventano saperi attivi, spendibili nelle sfide della vita di tutti i giorni.

Non è un caso che parlare di didattica all’aperto significa anche parlare di diritti e di sostenibilità ambientale. All’aperto gli studenti esplorano, sperimentano, si muovono, riflettono… vivono esperienze dirette e totalizzanti che stimolano lo sviluppo di una consapevolezza dello spazio abitato -sia nelle sue componenti fisiche che sociali- e che contribuiscono ad attivare sentimenti di cura e di rispetto verso se stessi e verso ciò che è altro da sé.

Vista l’Ordinanza del Comune di Roma, l’Istituto Marymount, come tutte le scuole della città, rimarrà chiuso nella giornata di lunedì 26 febbraio.
La Direzione
Di seguito il link all’‘Ordinanza n.29 del 25 02 2018

The Vivarium Novum Academy is a place where the atmosphere of the Renaissance academia comes back to life. Walking through the doors of Villa Falconieri in Frascati our high school students were warmly welcomed. Every year the Vivarium Novum Academy hosts 40 talented students on scholarships from all over the world with the aim of deepening the knowledge of the classical culture.

The students, guided by their class teachers, were introduced to a fascinating and enchanting world where only Latin and Ancient Greek are the spoken languages within the Academy’s walls.

The academy is a connection between modern and historical times. It is based on the Hans Henning Oberg method. Oberg is a Danish Latin scholar who teaches the classical languages as living languages.

The students had also the great opportunity to listen to some chants, or “carmina,” in Latin and Greek which were arranged by the academy students.

The academy encourages not only personal growth, but also artistic and sports activities as part as the goal “mens sana in corpore sano”.

For further informationi: https://vivariumnovum.net/