É con grande dispiacere che comunichiamo che giovedì 11 febbraio è venuto a mancare John Martino, il nostro carissimo Mr.John, che ha prestato servizio nel nostro Istituto per molti anni.

In questo momento difficile, siamo tutti noi della Comunità Marymount, Staff, Genitori e Alunni, vicini alla sorella Angela e a tutta la sua Famiglia con i nostri pensieri e con le nostre preghiere.

Di seguito raccogliamo alcune testimonianze:

Caro John,

Ti ricordiamo oggi come un vero gentiluomo in tutti i sensi, in tutte e due le nostre lingue:
sia gentile, che gentle.

Ti ricordiamo puntuale, preciso, paziente e polite.

Ti ricordiamo prima per la puntualità.

Eri sempre tra i primi ad arrivare a scuola così che ti potessi trovare un buon parcheggio e
prendere il tuo solito cappuccino al bar prima di accogliere i ragazzi in classe.

Ti ricordiamo per la tua eleganza impeccabile, preciso e perfetto per ogni occasione: la
giacca e la camicia erano un must per te, poi in inverno spuntavano il cappello, la sciarpa e
l’ombrello.

Ti ricordiamo anche per la tua pazienza e pacatezza.

Lavorare con i bambini è un grande privilegio per noi insegnanti, ma richiede preparazione e
tanta, tanta pazienza.

In questi anni, quando i tuoi alunni arrivavano nella mia classe, ho visto la stima e l’affetto
che avevano nei tuoi confronti. Mr. John: professore dotato di una pazienza infinita e una
pacatezza disarmante.

Dicono sempre: “Mr. John è Mr. John”, una frase semplice che solo un bambino sa caricare
di profondo significato.

Infine John, io ti ricorderò sempre come il fratello educato e polite della mia cara amica
Angela. Fai onore ai tuoi cari genitori, dear John.

Hai toccato le vite di tutti noi e di generazioni di bambini.

Ti ricordiamo con grande affetto e rispetto.

God Bless You

Marie Teresa Taggart


Mr. John
John, Mr. John era un collega ma soprattutto era un amico per tutti noi.
Era una persona molto riservata ed era un uomo molto sensibile. La sua visione della vita e dei rapporti umani era sorretta da valori profondi e intaccabili: onestà, lealtà e senso del dovere. La sua umanità non contemplava il giudizio e il pregiudizio.
Ma più di tutto mi piace ricordare Mr. John nel rapporto che aveva costruito con mio figlio, Francesco.
Durante la didattica a distanza, l’ora di Inglese con Mr. John si svolgeva sempre alla fine della giornata scolastica. Era un’ora in più di lezione, ma a quell’ora Francesco non riusciva proprio a rinunciare. Quando gli amichetti di mio figlio citofonavano per invitarlo a scendere in giardino a giocare, Francesco rispondeva: “Eh mi dispiace, scendo dopo, ora ho Mr. John!”
Quando John entrava nella nostra casa attraverso l’iPad, era sempre sorridente e la prima domanda che rivolgeva a Francesco era: “Come stai? Come va oggi, Francesco?”
Mio figlio non risponde mai con un “bene” netto, apre sempre una conversazione… “Be’, sì, insomma…” Mr. John gli chiedeva: “Perché? Che è successo? Raccontami…” e Francesco gli parlava e John lo ascoltava, si immedesimava e Francesco gli chiedeva: “Tu mi capisci, Mr. John?”
“Certo che ti capisco!” rispondeva John.
Alla fine, John diceva: “Va bene, Francesco, ora apri il quaderno e prendi la penna”, e Francesco rispondeva: “Agli ordini, Mr. John!”
Con John, Francesco ha imparato a scrivere, a leggere e a formulare le prime frasi in Inglese, ma soprattutto ha imparato che attraverso l’impegno e la determinazione può raggiungere il suo obiettivo; ha imparato a non temere “ciò che è nuovo” e a sfidare l’apprendimento; ha sperimentato la soddisfazione nel portare sempre a termine compiti difficili; ha imparato ad amare la Lingua Inglese.
Anche grazie a Mr. John, ha capito quanto sia importante avere fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, e quanto sia fondamentale avere un insegnante che crede in te, che ti dà fiducia, che ti ascolta, che ti sostiene e che ti avvia a camminare da solo in un mondo sfumato e complesso.
Quando chiedo a mio figlio: “Francesco, com’è Mr. John?” mio figlio risponde: “Mamma, Mr. John è Mr. John!”
Lui ancora non sa che ora Mr. John è un angelo meraviglioso e dovrò trovare le parole per dirglielo…
Grazie, John. Per noi sarai sempre Mr. John!

Loredana Crescenzio


Bye Mr. John

Bye Mr. John, ringrazio Dio per il dono della tua presenza in mezzo a noi. Incontrarti ogni giorno rasserenava le nostre giornate. Il tuo sorriso umile e sincero faceva trasparire il tuo grande cuore.

Bye Mr. John, i tuoi alunni ti adoravano e ti stimavano. Per loro sei sempre stato un punto di riferimento con la tua fermezza e convinzione nell’Arte dell’Educazione. La tua “penna rossa”, con la quale hai istruito tantissimi studenti, strumento fondamentale per il loro apprendimento e la loro crescita.

Bye Mr. John, per i tuoi sorrisi e per quei due minuti che spendevi sempre con chi di noi aveva la fortuna d’incontrarti nel caos delle nostre giornate lavorative. Avevi sempre una parola di gioia e una battuta pronta per ciascuno di noi.

Bye Mr. John, per la tua passione per il calcio, la formula uno e le corse di moto. Sempre attento a tutti questi avvenimenti sportivi che avevi sempre piacere di condividere con noi appassionati come te.

Bye Mr. John, in quest’ultimo periodo che ti ha visto lontano dalla tua amata scuola Marymount si percepiva la tua mancanza. La tua amicizia vera e sincera ha fatto si che chiunque parlasse di te avesse sempre il sorriso sul volto solo nominandoti.

Bye Mr. John, il cielo ti ha reclamato e tu hai risposto alla chiamata. Sono certo che ora veglierai sui tuoi cari e su tutti noi intercedendo con grande forza. Sarai la nostra stella che ci accompagnerà in questo arduo viaggio della vita.

Bye Mr. John ti saluto con questa frase di Sant’Agostino: Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo. Rassicurati, va tutto bene.

Bye Mr. John, il cielo ha un Angelo in più. Il cielo ha un Angelo in più. Il cielo ha un Angelo in più.

Bye Mr. John

Il tuo amico Arturo


Lettera dalla Famiglia Martino

La famiglia Martino, 

Vorrebbe ringraziare dal profondo del cuore Il Preside Andrea Forzoni, il Vice Preside Shane Grant, i Principals Maria Fornabaio e Niamh Fahey, tutto lo staff di Marymount, il personale docente, genitori e studenti che sono stati vicini a noi in questo momento doloroso. 

Un particolare ringraziamento va al Professore Arturo Melillo il quale con grande affetto e aiuto si è mobilitato per la bellissima funzione. Siamo veramente grati per l’appoggio e la vicinanza calorosa dimostrata da tutti. 

Inoltre, è stato importante per noi partecipare nel generoso gesto di solidarietà e bontà per le scuole del Mozambico, sottolineando lo spirito umano e devoto del nostro John.

The Martino family would like to express their deepest gratitude to the Headmaster Andrea Forzoni, the Vice Principal Shane Grant, the Principals Maria Fornabaio and Niamh Fahey, all the Marymount staff, teachers, parents and students who have been close to us during this difficult time. 

Our heartful thanks go to Professor Arturo Melillo who help us with such affection to organize John’s beautiful ceremony. We are deepley grateful for all the comfort recieved by all. 

It has been very important for us to participate in using your generous offer for the Mozambique Schools to highlight the devoted spirit to education of our beloved John.