Articoli

Un modello formativo all’avanguardia, che si esprime negli ambienti così come nei tempi di apprendimento: si terrà sabato 27 ottobre, a partire dalle ore 9:30 alle 12:30, il prossimo open house della nostra High School.

Una valida occasione, questa, per tutti coloro che desiderino approfondire l’offerta didattica del nostro Liceo bilingue – Classico e Scientifico  e conoscerne da vicino le nuove attività, anche extracurricolari, come, ad esempio, quelle portate avanti dal Centro Sportivo Marymount.
Il primo passo per proseguire il cammino tra sapere e innovazione, nella scuola secondaria di II grado, inizia da qui: vi aspettiamo quindi numerosi per condividere insieme un momento d’incontro presso la sede di via Livorno 91.

“Divulgare il messaggio della nonviolenza, anche attraverso l’informazione e la consapevolezza pubblica”: questo è l’intento della Giornata internazionale della nonviolenza, promossa dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 15 giugno 2007.

La Giornata è celebrata ogni 2 ottobre, data di nascita del Mahatma Gandhi, figura simbolo e tra le più rappresentative di questo messaggio, che sosteneva: «La nonviolenza è la più grande forza a disposizione del genere umano. È più potente della più potente arma di distruzione che il genere umano possa concepire».

La risoluzione, infatti, ribadisce “la rilevanza universale” di questo principio e “il desiderio di assicurare una cultura di pace, tolleranza, comprensione “.

La nonviolenza rifiuta l’uso dell’aggressione fisica o verbale al fine di raggiungere cambiamenti politici ed è stata adottata da diverse popolazioni nel mondo quale forma di resistenza a favore di campagne per la giustizia sociale. La prima Giornata internazionale della nonviolenza è stata celebrata nel 2007.

È con entusiasmo ed orgoglio, che  l’Istituto Marymount  ha avviato  l’apertura del “CENTRO SPORTIVO MARYMOUNT” presso gli impianti della nostra sede MARYMOUNT HIGH SCHOOL  di via Livorno 91.

I corsi, aperti a bambini e ragazzi a partire dai 4 anni d’età, saranno tenuti da istruttori Federali (FSN) altamente qualificati  e di grande esperienza a livello nazionale ed internazionale, sotto la direzione tecnica della prof. Alessandra Di Cagno e saranno aperti ad alunni interni ed esterni.

 

Dal 24 al 28 settembre vi aspettiamo numerosi alla nostra OPEN WEEK per provare le discipline proposte, negli orari e nei giorni sotto indicati. I corsi, negli stessi giorni e orari,  saranno effettivi dal giorno Lunedì 1 Ottobre.

 

DISCIPLINA GIORNI ORARIO INSEGNANTE
Ginnastica Ritmica Avviamento (4-6 anni) Martedì/Giovedì 17.00 – 18.00 Alessandra Di Cagno
Ginnastica Ritmica 2 pre-agonistica

(7-10 anni)

Martedì/Giovedì/Venerdì 17.00 – 19.00 Alessandra Di Cagno
Street Jazz/Hip Hop (Liceo) Martedì/Mercoledì/Giovedì 14.45 –  15.45 Eleonora Frascati
Pesistica Olimpica

(Liceo)

Martedì /Giovedì 14.45 – 16.00 Jack Romani
Functional Training

(Liceo)

Mercoledì/Venerdì 14.45-16.00 Andrea Buonsenso
Parkour: Arte dello Spostamento (Liceo) Mercoledì /Venerdì 14.45 – 16.00 Matteo Sterbini
Scherma

(6-12 anni)

Lunedì/ Mercoledì 17.00 – 18.30 Giulia Di Martino

Claudia Di Martino

Danza Classica

(6-10 anni)

Mercoledì/Venerdì 17.00 – 18.30 Patrizia Natoli

 

E’ necessario consegnare, al momento dell’iscrizione il certificato medico per attività sportiva non agonistica in corso di validità (un anno dall’emissione) in originale o in copia autentica.

Per  costi e ulteriori dettagli rivolgersi a Chiara Fiore – 06/86225755 – 334/3176709; cfiore@marymount.it

Un’opportunità per riflettere sullo stato della democrazia nel mondo: questo è il senso della Giornata Internazionale della Democrazia che si celebra il 15 settembre.

Proclamata l’8 novembre 2007 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la giornata è occasione per considerare l’importanza di un valore universale, basato sulla libertà di un popolo di determinare il proprio sistema politico, economico, socio-culturale e di parteciparvi attivamente.

Infatti è solo con il pieno sostegno della comunità internazionale, degli organi di governo nazionali, della società civile e degli individui che l’ideale della democrazia può essere messo in atto e giorni come questo servono a ricordarcelo.

È con entusiasmo ed orgoglio, che  l’Istituto Marymount  ha avviato  l’apertura del “CENTRO SPORTIVO MARYMOUNT” presso gli impianti della nostra sede MARYMOUNT HIGH SCHOOL  di via Livorno 91.

I corsi, aperti a bambini e ragazzi a partire dai 4 anni d’età, saranno tenuti da istruttori Federali (FSN) altamente qualificati  e di grande esperienza a livello nazionale ed internazionale, sotto la direzione tecnica della prof. Alessandra Di Cagno e saranno aperti ad alunni interni ed esterni.

 

Dal 24 al 28 settembre vi aspettiamo numerosi alla nostra OPEN WEEK per provare le discipline proposte, negli orari e nei giorni sotto indicati. I corsi, negli stessi giorni e orari,  saranno effettivi dal giorno Lunedì 1 Ottobre.

 

DISCIPLINA GIORNI ORARIO INSEGNANTE
Ginnastica Ritmica Avviamento (4-6 anni) Martedì/Giovedì 17.00 – 18.00 Alessandra Di Cagno
Ginnastica Ritmica 2 pre-agonistica

(7-10 anni)

Martedì/Giovedì/Venerdì 17.00 – 19.00 Alessandra Di Cagno
Street Jazz/Hip Hop (Liceo) Martedì/Mercoledì/Giovedì 14.45 –  15.45 Eleonora Frascati
Pesistica Olimpica

(Liceo)

Martedì /Giovedì 14.45 – 16.00 Jack Romani
Functional Training

(Liceo)

Mercoledì/Venerdì 14.45-16.00 Andrea Buonsenso
Parkour: Arte dello Spostamento (Liceo) Mercoledì /Venerdì 14.45 – 16.00 Matteo Sterbini
Scherma

(6-12 anni)

Lunedì/ Mercoledì 17.00 – 18.30 Giulia Di Martino

Claudia Di Martino

Danza Classica

(6-10 anni)

Mercoledì/Venerdì 17.00 – 18.30 Patrizia Natoli

 

E’ necessario consegnare, al momento dell’iscrizione il certificato medico per attività sportiva non agonistica in corso di validità (un anno dall’emissione) in originale o in copia autentica.

Per  costi e ulteriori dettagli rivolgersi a Chiara Fiore – 06/86225755 – 334/3176709; cfiore@marymount.it

Di seguito la locandina.

Da sempre qui, all’Istituto Marymount, siamo convinti che educare sia una missione che vada ben al di là del puro insegnamento: educare è, prima di tutto, una forma d’amore che, nella nostra Scuola, portiamo avanti giorno dopo giorno.
Amare una persona, infatti, vuol dire credere nelle sue potenzialità, strada, questa, non sempre facile da percorrere se rapportata alla situazione del nostro Paese, dove, spesso, manca una visione d’insieme, che riesca ad andare oltre il semplice “qui ed ora”.
La Scuola – italiana e non solo – talvolta, è complice di tutto questo, non perché non voglia agire, ma perché, in molti casi, non sa come fare o non ha gli strumenti adatti.
Anche quest’anno, quindi, il nostro impegno è rivolto ad una formazione che risponde alla collettività, alla società e alla famiglia, secondo i principi che hanno fatto del Marymount una riconosciuta eccellenza italiana e internazionale.
E, proprio con questo rinnovato spirito di continuità, rivolgo a tutti voi il mio più sincero augurio di un nuovo, ricco e intenso anno scolastico!

Il Preside
Andrea Forzoni

Nello zaino la voglia di cominciare e un po’ di emozione: una mattina più vivace del solito quella davanti all’ingresso della nostra High School, in via Livorno 91, dove anche i “vecchi” alunni delle seconde hanno accolto le nuove classi (I° A e B) del Liceo Classico e Scientifico.

Un passaggio importante – dalle medie alle superiori – che si concretizza nel momento stesso in cui si mette piede nelle aule, tra visi noti e meno conosciuti e materie tutte da imparare.

È iniziata così una giornata che è solo l’incipit di un lungo cammino, non privo di fisiologici, piccoli, ostacoli, ma pieno di soddisfazioni. Dopo i saluti all’entrata, infatti, i nostri studenti, insieme ai professori, si sono riuniti nella cappella dell’Istituto per una preghiera (Prof. Arturo Melillo) e per le parole di benvenuto del Preside Forzoni, che ha evidenziato come il Liceo rappresenti una chiave di volta nella crescita scolastica e umana di ciascuno.

Una sfida da cogliere con ottimismo, contando su un validissimo e coeso corpo docente ma, soprattutto, ha sottolineato il Preside, “facendo appello a un forte senso di responsabilità”.

I “problemi” non devono spaventare perché “sono fatti per essere risolti”, gli “errori” ci fanno crescere e non devono arrestare il coraggio di rischiare e il desiderio di dare il massimo; un po’ di organizzazione, anche nello studio, farà il resto.

Gli allievi sono stati poi suddivisi nelle rispettive sezioni. Intorno alle 10.00, un buffet è stato occasione per conoscere anche gli studenti più grandi, familiarizzando con gli insegnanti e la struttura. Infine, con la consegna dell’orario scolastico, il nuovo iter didattico degli studenti di I A e B ha preso ufficialmente inizio!

La sorpresa a Sr. John Bosco è stata la festa di tutti: solo pochi passi all’interno del nostro Istituto per trovare staff e docenti riuniti in salone per festeggiare lei che, dopo tanti anni di dedizione, lascia il suo ruolo di Business Manager. Anni di impegno costante, di abnegazione e vocazione autentica, che hanno reso Sister John Bosco un pilastro portante del Marymount.

Non è stato possibile trattenere la commozione di fronte ad un momento così intenso dove, insieme, ci siamo sentiti parte di un’unica grande famiglia. Un saluto, quello alla Sister, al quale hanno voluto partecipare anche le consorelle del Sacro Cuore di Maria che hanno inviato da Tarrytown un videomessaggio intriso di ricordi, sentimenti, ironia.

Il pensiero oltreoceano, infatti, non ha lasciato indifferente Sister John Bosco, celebrata da amici, colleghi, parenti e suore che, in questa serata, conclusasi in un clima di convivialità e musica, hanno voluto semplicemente e con affetto ringraziarla del grande lavoro svolto.

Omaggi fortemente simbolici ad una donna speciale che non ha mai perso energia, entusiasmo e speranza nel futuro: un’antica e preziosa edizione della Bibbia, un centrotavola in argento con impresso lo stemma della nostra Scuola, un biglietto “aperto”, come i cuori di chi era presente, per scegliere una destinazione del mondo da visitare.

Un “mondo” che, grazie anche alla lungimiranza di persone come lei, è entrato nel nostro Istituto e l’ha reso vivo, ricco di storie da raccontare.

AVAILABLE NOW!!!

L’Istituto Marymount desidera esprimere il suo profondo cordoglio per la scomparsa di Alberto Mieli, uno degli ultimi sopravvissuti all’orrore di Auschwitz.

Nato a Roma il 22 dicembre del 1925, Mieli, a causa delle leggi razziali, venne cacciato dalle scuole; catturato dai fascisti e dalla Gestapo, non ancora ventenne, fu deportato a Auschwitz Birkenau.

Ci lascia a 93 anni, dopo una vita dedicata alla testimonianza, una vita spesa, soprattutto, per tramandare alle nuove generazioni il valore della Memoria.

In tutti noi, infatti, è ancora presente il ricordo dell’incontro – svoltosi nel nostro Istituto nell’ottobre 2016 – con gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado sul tema della Shoah, al termine del quale è stato piantato in giardino, in suo onore, un ulivo delle colline di Gerusalemme.

Ai ragazzi Mieli lanciava un messaggio d’amore universale, capace di andare oltre ogni terribile dolore: «Non dovete odiare mai, tenete tanto alla vostra libertà».