Oggi, 7 febbraio, è la Giornata nazionale contro il bullismo, un fenomeno molto complesso che coinvolge i ragazzi in età scolastica e che, anche a causa dell’espansione dei mezzi di comunicazione, come canali social e web, ha trovato, nel mondo dell’online, nuove espressioni che è bene non sottovalutare (cyberbullismo).

Da tempo, ormai, il nostro Istituto svolge un’importante azione di sensibilizzazione verso queste tematiche, non solo attraverso periodici incontri nelle classi per approfondire al meglio l’argomento (come, ad esempio, quelli tenuti dall’avv. Emanuele Montemarano e dal dottor Marco Forner, volti ad illustrare cause, effetti, aspetti psicologici e legali connessi al tema del bullismo), ma anche tramite la partecipazione attiva degli studenti del Liceo per ultimare l’aggiornamento del Regolamento antibullismo.

La cultura del rispetto, intesa come processo condiviso, passa infatti dalla manifestazione di idee, spunti, commenti, che sia gli alunni che il corpo docente sono stati invitati a presentare; in particolare, gli allievi della nostra High School potranno lavorare sul testo durante l’ora di religione con il prof. Arturo Melillo, referente antibullismo, al fine di apportare il proprio contributo al Regolamento.

Oggi, in questa occasione, saranno svolte diverse attività, come, ad esempio, le interviste agli alunni da parte dell’avv. Montemarano e dell’avv. Lodevole sul tema del bullismo, attività che, tuttavia, costituiranno solo una tappa di un lungo cammino.

Tra i prossimi eventi, infatti, sono in programma: il 14 marzo un nuovo appuntamento di formazione nelle classi 1° e 2° del Liceo – con l’avv. Emanuele Montemarano e il dottor Forner – durante il quale sarà somministrato un questionario sul bullismo, già approvato, e si lavorerà, appunto, all’integrazione del Regolamento; il 1° aprile un incontro con le quattro classi del 1° anno della scuola secondaria di I grado e con le tre classi quinte della scuola primaria, mentre, il 13 aprile, si svolgerà un incontro con i genitori.