Per i bambini della IB il libro “L’ascensore di Katia” è stata la chiave che ha aperto, anzi ha spalancato la porta di un mondo meraviglioso, il mondo della lettura.

Spesso guardiamo i nostri figli e i nostri alunni con preoccupazione quando li vediamo appassionati dai video games e ci chiediamo come possiamo far nascere in loro la passione per la lettura e mantenerla nel tempo.

Il segreto è circondarli di libri come se fossero giochi che possano coinvolgere la loro fantasia, la loro creatività, la loro emotività, la loro sensibilità, perché chi legge avrà sempre un posto in fondo al cuore dove riuscirà ad ascoltarsi davvero.

Con la lettura del libro i bambini hanno potuto riflettere sul valore dell’amicizia e viaggiare con la propria immaginazione in ambienti naturali, a volte a loro sconosciuti.

Hanno scoperto e compreso con facilità le caratteristiche di un testo narrativo e gli elementi che lo compongono: personaggi, luogo e tempo.

Hanno realizzato il loro primo lapbook per raccogliere tutte le informazioni tratte dal libro e per poter rappresentare con le immagini e le parole un momento della storia che li ha più coinvolti.

Con molta cura hanno illustrato la scena e si sono trasformati in piccoli artisti, ma la cosa più bella è che “L’ascensore di Katia” è stato il veicolo insolito e fantasioso per condurli in un viaggio unico, pieno di scoperte e conoscenze, un viaggio nel mondo meraviglioso della lettura.

Ogni giorno che passa in classe arrivano bambini che portano i loro libri da casa, li fanno vedere ai compagni e alla maestra. Desiderano far conoscere quelle storie che hanno letto e che li hanno appassionati.

Con curiosità e meraviglia aprono, sfogliano,osservano, leggono da soli o insieme i libri della bibliotechina di classe.

Giorno dopo giorno aumenta il numero dei piccoli lettori che scoprono quanto un libro possa essere un gioco divertente e appassionante durante una ricreazione piovosa, così come lo scambio di stickers, un disegno o una chiacchierata tra amici.

È stato gettato il seme e ora sta crescendo una piantina che con il tempo diventerà un albero, l’albero della lettura colmo di frutti che racchiuderanno sogni, desideri, scoperte, emozioni e tanta tanta fantasia.