Responsabilità, coraggio, imparare ad essere “leader” di se stessi: un obiettivo certo non facile, ma a cui ci si può avvicinare, giorno dopo giorno.

Così il Prof. Emilio Iodice, economista, storico, Ambasciatore degli Stati Uniti, per quarant’anni consigliere confidenziale di molti presidenti USA e professore universitario, ha parlato agli studenti della nostra High School nell’ambito della conferenza dal titolo “Leadership and International Politics”.

In particolare, nel suo intervento, il Prof. Iodice ha fatto riferimento ai grandi leader del passato (approfonditi in una delle sue ultime pubblicazioni: “Ritratti di leadership: da Cesare ai tempi moderni”), con aneddoti ed esempi concreti; come quello dell’imperatore Marco Aurelio, che intervistò tre persone (l’uomo più ricco, il più grande avvocato e un famoso generale) per capire chi fosse il “romano più grande” e, alla fine, comprese che il romano più grande era la sua insegnante, maestra anche dei tre candidati che aveva di fronte.

Dunque, quali sono le caratteristiche di un buon leader? La competenza e l’umiltà: essere plus-preparati rappresenta infatti per Iodice un’ottima base di partenza per il successo che, come tutte le sfide più ambiziose, si costruisce gradualmente, con le scelte che facciamo ogni giorno.