Il giro del mondo con #skypeathon

Il 28 e il 29 novembre Skype ha promosso una maratona Skype, uno Skype-a-Thon, per fare il giro del mondo via Skype con docenti e studenti.
La classe VA ha intrapreso questo viaggio con la maestra Paola alla scoperta di un pezzetto di Cina.
La difficoltà principale è stata incastrare il fuso orario con le lezioni dei bambini, per questo la call è stata dirottata a conoscere Silvia Torchio, professionista traduttrice per l’Italia dei bellissimi libri di Jimmy Liao, autore taiwanese per bambini e ragazzi.
I bambini hanno fatto un piccolo gioco ponendo domande cui Silvia Torchio rispondeva solo sì o no per indovinare la sua professione. Ci ha quindi parlato di Jimmy Liao e del suo lavoro di traduttrice e agente letterario per il mondo cinese.
I bambini poi si sono presentati ed hanno fatto domande in cinese ad una sua collega ed amica cinese originaria di Qingdao.
L’esperienza è stata breve, ma bella soprattutto nel vedere i bambini che si lanciavano nel parlare cinese.
#SkypeInTheClassroom ha un potenziale didattico enorme e noi siamo solo all’inizio, già stiamo prendendo contatti con scuole cinesi per continuare il viaggio nelle altre classi!
, ,

Tutti pazzi per la challenge

In questo mese sia le tre classi di prima che quelle di seconda Primaria hanno svolto alcune lezioni in tema STEM (Science Technology Engineering Math) con l’obiettivo di soddisfare la sfida, la Challenge appunto, che veniva proposta. Nello specifico i bambini di seconda hanno lavorato sulla “Strawbees Challenge” ovvero costruire una torre in 20 minuti con 20 cannucce e un rotolino di scotch a disposizione. I bambini di prima invece si sono divertiti con la “Marshmallow Challenge” ovvero costruire la torre più alta con 20 spaghetti, 1 metro di scotch, 1 metro di filo e 1 Marshmallow!
La bellezza di queste attività è quella di far emergere la creatività dei bambini e lavorare sulla collaborazione, sul dialogo, sul pensiero divergente perché vi assicuro che soddisfare una richiesta come quelle descritte in breve tempo, ed accordarsi subito  sul progetto da eseguire con i compagni è davvero una bella sfida!
Noi maestre siamo rimaste stupite dalla bravura dei bambini,  dalla loro perspicacia! In seconda lavorando per intuizione sono stati bambini stessi a decidere che per una base solida avevano bisogno di almeno tre cannucce ad esempio e c’è stata una squadra che ha costruito una struttura degna del ponte di Brooklyn per quanto era bella!
Alcune torri erano così alte che è stato necessario salire sui banchi per tenerle e pensate che senso di liberazione per un alunno.

La creatività è fondamentale nella scuola di oggi perché il lavoro che faranno i nostri alunni tra 20, 30 anni, oggi ancora non è stato inventato. Ci auguriamo che sollecitare la loro creatività con queste attività li aiuti un domani ad inventare e costruire il proprio futuro lavorativo ne migliore dei modi.

IMG_1837 IMG_1490 IMG_1480 IMG_1489 IMG_1475 IMG_1457 IMG_1436 IMG_1518 IMG_1519 IMG_1520 IMG_1729 IMG_1841 IMG_1742 IMG_1756 IMG_1774 IMG_1806 IMG_1829 IMG_1513 IMG_1803