Laboratorio di mappe: imparando insieme!

Le festività e gli eventi che si svolgono all’Istituto Marymount non sono solo preziose occasioni di condivisione ma, spesso, si rivelano ottime opportunità per il corpo docente di mettere a frutto metodologie didattiche che accrescono la maturità degli studenti sul piano emotivo e cognitivo.

In questo ampio progetto formativo rientra, ad esempio, il “laboratorio di mappe” che le maestre Francesca Mascellini, Elisa Spina e Donatella Perrone hanno portato avanti durante la giornata di Halloween con gli alunni di IV A, IV B e IV C.

L’obiettivo, stavolta, era quello di costruire una mappa sulla vera storia di Halloween attraverso una “ricetta” ben precisa. Come ogni preparazione che si rispetti, infatti, anche questa aveva i suoi ingredienti e le sue dosi, vale a dire: un video, cartoncino, occhietti di plastica, forbici, colla, colori, vario materiale selezionato e colorato a tema (argento, nero, arancione, giallo pastello e verde) e, soprattutto… fantasia!

Il procedimento prevedeva, poi, la visione del video e la raccolta dei dati attraverso le “parole chiave” e un successivo “brainstorming” per individuare date e simboli sull’origine di Halloween; la divisione degli alunni in gruppi e la consegna di un sacchetto per ciascuna squadra, contenente materiale identico da utilizzare per mescolare scrittura, disegni e parole sul cartoncino, condendo il tutto con una buona quantità di immaginazione. Il tempo di cottura? Circa 90 minuti.

Come descritto dalle insegnanti “la scelta di realizzare un’attività di gruppo è motivata dal fatto che nel lavoro cooperativo gli studenti aumentano la voglia di fare, di imitare, di emulare e, quindi, di imparare poiché ogni alunno possiede un proprio bagaglio di conoscenze, derivante dalle proprie esperienze personali, oltre che scolastiche”. Inoltre, grazie a questa metodologia, le mappe cognitive hanno funzionato da valido strumento al fine di far emergere negli allievi conoscenze pregresse.

Infine – hanno concluso le maestre – per coinvolgere tutti gli alunni sono state inserite in ogni attività alcune domande aperte allo scopo di stimolare e facilitare la raccolta delle idee. Guardando la mappa nella sua interezza, gli alunni colgono così la complessità dell’argomento e ne individuano le varie parti”. Perché all’Istituto Marymount ogni occasione è buona per imparare!

L’unicità di ciascuno come avventura: il pensiero di un’alunna

La diversità come valore è un tema molto caro al nostro Istituto che, anche quest’anno, ha promosso diverse iniziative volte alla valorizzazione dell’unicità. “Bullying stops here” o l’incontro sull’argomento che si è tenuto al liceo  sono solo alcuni degli appuntamenti che hanno coinvolto i nostri studenti.

Sempre in quest’ottica è stata rinnovata anche la collaborazione, ormai consolidata, con l’Associazione AIPD Roma ONLUS per celebrare la Giornata Nazionale delle persone con Sindrome di Down e promuovere la campagna “Guardiamoci negli occhi”, che aveva come obiettivo “quello di invitare le persone ad andare al di là delle apparenze e dei pregiudizi”.

Proprio in questa circostanza, dopo aver seguito meeting e conferenze, i ragazzi sono stati chiamati a esporre le proprie riflessioni. Gli allievi, infatti, sono rimasti colpiti dalle testimonianze dei volontari AIPD e hanno avuto modo di porre domande e scambiare punti di vista.

In particolare, come segnalato da Mrs. Maria Fornabaio – Upper Primary School Principal (IV-V Primaria) – è emerso il pensiero di una studentessa della V A, Alice Chen, che abbiamo qui il piacere di condividere. A cosa somiglia l’unicità di ciascuno? “Ad un’avventura!”.

Educazione civica e legalità: un incontro speciale

Le V della Scuola Primaria hanno avuto occasione di comprendere il valore della legalità attraverso chi la amministra quotidianamente, cogliendo una bella opportunità di dibattito e confronto sul vivere insieme, sui principi e i testi che regolano lo Stato.

L’incontro con la Dottoressa Benedetta Cossu Montuori, Magistrato della Corte dei conti, ha rappresentato infatti un appuntamento significativo e ricco di spunti di riflessione, che ha coinvolto allievi e docenti sul più autentico senso di società civile, rispetto e fondamenti della nostra Costituzione.

I ragazzi hanno espresso un vivo interesse durante l’intervento del Magistrato, mostrando curiosità sia sulla professione che sul sistema giuridico italiano.

In particolare, hanno avuto modo di parlare degli aspetti che caratterizzano la sfera civile e penale, apprendendo in modo efficace, grazie ad una testimonianza diretta, l’insieme degli elementi normativi che determinano la vita di una comunità.

,

Lo spirito natalizio al Marymount

allGià da diverse settimane, nel nostro Istituto, si respira l’atmosfera natalizia. Il presepe, l’albero, simboli di una festività che ci rinnova, soprattutto, nello Spirito. Con tale animo, anche quest’anno, i nostri studenti hanno preparato, grazie all’impegno e alla dedizione del corpo docente, le recite di Natale: il 12 dicembre è stato il turno dell’Infanzia, il 13 di I, II e III, mentre il 14 dicembre di IV e V, rappresentazioni che culmineranno il 22 dicembre con il Concerto di Natale delle classi medie, previsto per le ore 10.00. Come da tradizione, infine, non è mancata la solidarietà con il Bazaarpro Mozambico, che si è svolto dal 12 al 15 del mese, per raccogliere aiuti per i bimbi e le missioni dello Stato africano.

 

Creatubbles: quando la creatività è condivisa!

Chi sono gli inventori del futuro? Ma semplice, i nostri ragazzi! E quando, nell’arco della vita, la fantasia raggiunge i massimi livelli? Quando siamo bambini. È quello che devono aver pensato Paul Greenberg, Francesco Romano e Peter Van Der Weeen nel progettare Creatubbles, la piattaforma digitale dove i più piccoli possono condividere liberamente la propria creatività.

«Abbiamo figli e vedevamo che non c’era un luogo sul web dove i bambini potessero, in totale sicurezza, trovare ispirazione. Così è nata l’idea di Creatubbles, uno spazio virtuale dagli orizzonti infiniti, che valorizza le potenzialità di ognuno grazie alla forza della condivisione», spiega Greenberg.

Gli alunni delle seconde del nostro Istituto si sono così cimentati in un esperimento creativo, raffigurando animali tramite strawbees (cannucce in plastica che possono essere connesse con apposite giunture), provandosi, dunque, nella rappresentazione di esseri animati attraverso oggetti inanimati.

La classe II B, ad esempio, è stata divisa in squadre (importanza della dimensione relazionale), ciascuna col compito di riprodurre l’affascinante fauna che abita il nostro pianeta. In pochi minuti i banchi sono stati “invasi” da pesci, rane, tori, panda e serpenti coloratissimi… e poi? E poi è giunto il momento di tirare fuori gli ipad e fotografare il lavoro manuale per renderlo disponibile in versione digitale con l’utilizzo, appunto, di Creatubbles.

Il pratico e la manualità diventano così elementi da comunicare agli altri e incontrano la tecnologia, interpretata come ulteriore strumento per sviluppare ed enfatizzare fantasia e immaginazione.

25 Novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Il 25 Novembre è stata la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, un’occasione per ribadire, attraverso numerose iniziative e manifestazioni in Italia e nel mondo, la lunga strada da percorrere per l’eliminazione della violenza di genere.
Questa giornata fu istituita nel 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, con l’intento di stimolare le organizzazioni internazionali a informare e sensibilizzare sul tema l’opinione pubblica.
Una data simbolica che ricorda l’assassinio, nel 1960, delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare, in Repubblica Dominicana, il regime di Rafael Leónidas Trujillo.

“L’etica nello sport e la figura dell’arbitro”: il 27 Novembre incontro con Paolo Valeri al Liceo

“L’etica nello sport e la figura dell’arbitro”: il 27 Novembre incontro con Paolo Valeri al Liceo

Dopo il successo dell’incontro in II A, incentrato sul tema del rispetto delle regole nello sport come nella vita e legato al progetto SEM (Schoolwide Enrichment Model), il 27 Novembre anche gli studenti del Liceo avranno l’opportunità di confrontarsi con l’arbitro internazionale di calcio, Paolo Valeri.

Dalle ore 10.30 alle 12.30, nella sede dell’High School, in via Livorno 91, si terrà infatti un dibattito che ha come focus “L’etica nello sport e la figura dell’arbitro”, argomento, oggi, di grande rilievo e attualità.

L’appuntamento sarà occasione per approfondire un ruolo fondamentale nel gioco del calcio e trattare questioni connesse alle attività sportive e al fairplay.
I ragazzi avranno modo, così, di dialogare, esprimendo opinioni e ponendo domande a chi questa realtà la vive, quotidianamente, da protagonista.

 

“Bullismo: parliamone”, al Liceo un incontro sul tema

Così come le medie (che avevano affrontato l’argomento durante il ritiro spirituale delle terze e, in seguito, nella giornata del 15 Novembre, partecipando all’iniziativa “Bullying stops here” , anche le classi dell’High School hanno avuto l’opportunità, in questo mese, di riflettere sulla tematica del bullismo nel corso dell’incontro che si è svolto il 9 Novembre, e nei giorni successivi, presso l’High School in via Livorno 91.

Il tavolo “Bullismo: parliamone” ha visto come relatori Massimiliano Valeriani, Vicepresidente della Regione Lazio e promotore della prima legge sul bullismo, e Michele Petrucci, Presidente del CORECOM (Comitato Regionale per le comunicazioni).

Presso l’Aula Magna del Liceo, dunque, gli studenti sono stati chiamati a interrogarsi su un fenomeno, dai recenti fatti di cronaca, sempre più presente nella nostra società e che si può contrastare solo attraverso momenti di dibattito e azioni condivise di informazione.

 

Oggi il nostro Liceo è sulle pagine del Messaggero.it

Oggi il nostro Liceo è sulle pagine del Messaggero.it, un articolo che racconta l’innovazione e la sfida della nascita dell’High School di Via Livorno 91.
Le famiglie interessate a conoscerlo da vicino possono partecipare all’Open House del 25 Novembre a partire dalle ore 9.30.
Per maggiori informazioni: Open house 25 Novembre 2017

 

Scuola dell’Infanzia: il Progetto Crescita… cresce!

Dal seme alla pianta: la Scuola dell’Infanzia porta avanti il progetto Seme-Fiore-Albero, iniziativa inaugurata nella giornata di San Francesco e che prosegue nel mese di Novembre.
Come descritto da Arturo MelilloReligion Teacher del nostro Istituto, «il giorno 2 novembre tutta la Scuola dell’Infanzia si è riunita nella cappella per celebrare la solennità di tutti i Santi. I bambini, con l’aiuto delle loro maestre, hanno realizzato dei piccoli fiori che poi sono stati raccolti in un cartellone con la raffigurazione di uno splendido giardino. Questo per significare che i santi sono persone comuni che, agli occhi di Dio, fanno della loro vita una splendida opera d’arte: sono i fiori più belli del giardino di Dio». Una nuova occasione per dialogare con gli alunni su temi legati alla spiritualità e alla vita in condivisione, anche nell’ottica di rafforzare il Goal of the Year: “To encourage and affirm personal growth”. Il progetto Crescita continua, dunque, a dare i suoi frutti, successo reso possibile, come ricorda lo stesso Melillo, grazie a «tutte le maestre che, con la loro bontà e con i loro talenti, riescono sempre a guidare i nostri piccoli alla ricerca di un significato importante anche nelle piccole attività che, poi, così piccole non sono!».