La giornata in cui, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa liberarono i superstiti del campo di concentramento di Auschwitz, mostrando per la prima volta al mondo intero l’orrore del genocidio nazista: per questo il 27 gennaio è la data che, in seguito alla risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005, commemora le vittime dell’Olocausto. Una “Giornata della Memoria” per non dimenticare la tragedia della Shoah.